25 giugno 2018

Sbriciolata al cacao farcita al cocco (senza cottura)


 La sbriciolata al cacao senza cottura è un dolce goloso e rapidissimo da fare (basteranno appena 20 minuti), perfetto come dessert fresco o per un buffet estivo.
Il ripieno cremoso potete lasciarlo semplice o, come ho fatto io, arricchirlo con il cocco. Per renderla ancora più golosa ho aggiunto un filo di Nutella sopra la base di biscotti. Provatela, vi assicuro che piacerà a tutti!
Ringrazio Enrica (Chiarapassion) per questa fantastica ricetta!


Ingredienti (per una tortiera a cerniera dai 20 ai 24 cm di diametro)
Per la base
300 g di biscotti al cacao (io Batticuore del Mulino Bianco)
110 g circa di panna fresca
Per la crema al cocco
250 g di mascarpone
150 g di panna fresca
80 g di zucchero a velo
100 g di cocco ridotto in farina
2/3 cucchiai di Nutella, facoltativo
1 foglio di gelatina, facoltativo (ideale se dovete trasportare la torta fuori casa)

Procedimento
Per la base
Tritate i biscotti, metteteli in una terrina e mescolateli con la panna fino ad avere un composto ben amalgamata (se risulta troppo duro aggiungete altra panna fino ad avere la giusta consistenza).
Rivestite con carta forno la base della tortiera a cerniera e usate 2/3 dell'impasto per fare uno strato sottile, compattate con le mani o un cucchiaio e poi mettete in frigo.
Per il ripieno
In una ciotola mescolate la panna ed il mascarpone ben freddi di frigo insieme allo zucchero: montate con le fruste a velocità minima; aggiungete il cocco e aumentate la velocità fermandovi appena avrete un composto cremoso.
Assemblaggio
Riprendete la base, fate uno strato sottile di nutella e livellate con il dorso di un cucchiaio.n Coprite con la crema al mascarpone e infine coprite il tutto con l'impasto rimasto di biscotti sbriciolandolo tra le mani in modo da creare tante briciole.
Mettete in frigo e servite dopo almeno 4 ore o più.


13 giugno 2018

Torta vegana con cioccolato e ciliegie


Se volete fare una torta cioccolatosa ma senza sensi di colpa, questa fa al caso vostro. L'avocado, l'ingrediente che sostituisce il burro, rende cremoso l'impasto e, grazie al suo sapore delicato, è il cioccolato a prevalere.
Ho arricchito il dolce con delle ciliegie in superficie, ma direi che si possono mettere altri frutti oppure la frutta secca come nocciole e noci, che ci stanno molto bene!



Ingredienti
150 g di avocado (deve essere morbido e maturo)
40 g di acqua o latte vegetale o vaccino
120 g di zucchero
105 g di farina
1/2 bustina di lievito
70 g di cioccolato fondente
2 cucchiai di cacao
ciliegie q. b.
gocce di cioccolato q. b.


Procedimento
Sciogliete a bagnomaria il ciococlato e lasciatelo intiepidire.
Riducete l'avocado in crema con un passaverdure o tritatutto. Mettete la crema ottenuta in una ciotola e aggiungete il cacao, la farina, lo zucchero e mescolate. Aggiungete l'acqua e mescolate nuovamente. A questo punto aggregate il cioccolato fuso. Infine aggiungete il lievito setacciato e mescolate un'ultima volta.
Lavate e asciugate le ciliegie e dividetele a metà, cospargendole sulla superficie della torta, insieme alle gocce di cioccolato.
Infornate a 180°C (in forno preriscaldato) per 25/30 minuti.



Se provate questa ricetta, taggate la foto inserendo l'hashtag #lasignorinafelicitablog! Vi inserirò nelle Stories di Instagram e nell’album "Ricette rifatte da voi" sulla pagina Facebook.

Alla prossima ricetta! :-)

30 maggio 2018

Ciambella allo yogurt (tipo plumcake Mulino Bianco)


La ciambella allo yogurt è caratterizzata da una sofficità estrema e dal gusto delicatissimo. Mi ricorda molto il sapore del plumcake del Mulino bianco e consiglio di farla perché oltre ad essere buonissima al naturale è perfetta anche come base da arricchire con gocce di cioccolato, Nutella, confettura, ecc.


Altre ricette buonissime con lo yogurt:

Ingredienti
1 vasetto di yogurt bianco (io ho usato quello bianco cereali Activia)
3 vasetti di farina 00
2 vasetti di zucchero
1 vasetto di olio di semi (di arachide o di acini d'uva per me i migliori)
3 uova
1 cucchiaio di miele
mezza bustina di lievito per dolci

Procedimento
In una ciotola mescolate tutti gli ingredienti liquidi, pi aggiungete lo zucchero e infine la farina e il lievito setacciati.
Imburrate e infarinate una teglia per ciambella (ma va bene qualunque teglia: rotonda, a plumcake, per i muffin, anche quelle usa e getta rettangolari della Cuki) e infornate a 180°C in forno preriscaldato per 35 minuti.





Se provate questa ricetta, taggate la foto inserendo l'hashtag #lasignorinafelicitablog! Vi inserirò nelle Stories di Instagram e nell’album "Ricette rifatte da voi" sulla pagina Facebook.


Alla prossima ricetta! :-)

24 maggio 2018

Naked cake alla ricotta al profumo di agrumi


La Naked cake è una torta a mio parere molto scenografica, grazie al fatto di essere una torta multistrato di cui sono ben visibili sia i dischi di impasto che la crema di farcitura. Questa può essere semplicemente a base di tanta panna (perfette anche la camy cream o la camy cream alla ricotta) oppure come preferite (crema di nocciole, ganache al cioccolato...). Sconsiglio la crema pasticcera - a meno che non mettiate molto amido che dia consistenza - perché è troppo cremosa e non tiene bene tanti strati. Potete arricchire la farcia con frutta fresca, gocce di cioccolato o il vostro aroma preferito.
L'impasto è a base di ricotta, quindi SENZA BURRO Né OLIO. Io l'ho aromatizzato con gli agrumi, ma potete cambiare gli aromi a vostra scelta (vaniglia, caffè...).
Anche per guarnirla potete sbizzarrirvi con fette di frutta fresca, ciuffi di panna, cioccolato ecc.





Ingredienti (per tre teglie piccole da 15 cm di diametro, o due da 18/20)
Per l'impasto
190 g di ricotta vaccina fresca
125 g di zucchero bianco
25 g di zucchero canna
2 uova
200 g di farina 00
50 g di amido di riso o fecola di patate (oppure 250 g di farina 00 totali)
8/10 g di lievito (mezza bustina)
1 cucchiaio di miele, facoltativo
scorza grattugiata di 1 limone non trattato
scorza grattugiata di mezza arancia non trattata
una bustina di vanillina
2 o 3 cucchiai di latte
Per guarnire
300 ml di panna fresca
2 cucchiai (o 3 o 4 se vi piace più dolce) di latte condensato o di miele o di zucchero
scorza di mezzo limone e/o arancia
fette di agrumi freschi

Procedimento
Per l'impasto
Sbattete la ricotta e lo zucchero con le fruste elettriche. Aggiungete le uova e il miele e  mescolate nuovamente. Poi introducete la farina - precedentemente mescolata con l'amido di riso e il lievito (setacciato) - la vanillina  e la scorza di agrumi. A questo punto aggiungete il latte, a poco a poco, finché l'impasto non raggiunge la giusta consistenza (non liquido ma neanche troppo duro).
Versate l'impasto nelle teglie imburrate e infarinate o ricoperte, sulla base, con carta da forno.
Infornate le teglie a 180°C per 35/40 minuti. Poi sformate solo quando si sono raffreddate.
Per guarnire
Intanto mescolate la panna con il latte condensato e la scorza di agrumi a velocità minima e poi iniziate a montarla.
Assemblaggio
Posizionate il primo disco di torta sul piatto da portata scelto. Inserite la panna montata nella sac à poche con beccuccio liscio e coprite il disco di torta con uno strato di panna altro 1.5 cm. Poi appoggiate il secondo disco e ricoprite con altrettanta panna e infine coprite con l'ultimo disco.
Ricoprite con la panna (non troppa sull'ultimo disco) e spruzzate dei ciuffetti di panna anche sui bordi dei dischi, qua e là.
Con una spatola fate giro giro sui bordi della torta e spargete l'impasto lasciando intravedere le torte. 

La torta si conserva in frigorifero per massimo 2 giorni.





Se provate questa ricetta, taggate la foto inserendo l'hashtag #lasignorinafelicitablog! Vi inserirò nelle Stories di Instagram e nell’album "Ricette rifatte da voi" sulla pagina Facebook.


Alla prossima ricetta! :-)

22 maggio 2018

Ciambella panna e fragole


 La ciambella panna e fragole è sofficissima e appena umida nonostante sia priva di burro o olio, grazie alla presenza della panna.
Le fragole danno il tocco acidulo che ci sta benissimo, ma potete anche mettere altra frutta (pesche, ciliegie, albicocche), gocce di cioccolato, nutella a cucchiaiate oppure lasciarla bianca, con sola panna.
Ringrazio Serena di Petipatisserieblog per la ricetta di due ciambelle a cui mi sono ispirata e da cui ho tratto questa versione.


Ingredienti
220 g di panna fresca
3 uova
150 g di zucchero
scorza di mezzo limone bio
250 g di farina 00
due terzi di bustina di lievito (circa 10 g)
200 g di fragole al netto dello scarto
zucchero a velo e fragole fresche, per guarnire

Procedimento
In una ciotola mescolate con le fruste la panna e le uova, poi aggiungete la scorza di limone e lo zucchero. Mescolate nuovamente. A questo punto versate la farina setacciandola con un colino e idem per il lievito.
Nel frattempo accendete il forno a 180°C.
Lavate e tagliate le fragole a pezzi. Asciugatele e infarinatele dentro un setaccio. In questo modo non cadranno sul fondo durante la cottura. Poi versatele nell'impasto e mescolate con una spatola o cucchiaio.
Imburrate e infarinate la teglia, o usate lo spray staccante, e poi infornate per 40 minuti.






Se provate questa ricetta, taggate la foto inserendo l'hashtag #lasignorinafelicitablog! Vi inserirò nelle Stories di Instagram e nell’album "Ricette rifatte da voi" sulla pagina Facebook.

Alla prossima ricetta! :-)

2 maggio 2018

Brownies (senza lattosio, né burro né olio)


Questi brownies sono una fantastica variante di quelli classici con il burro, anzi a mio parere non hanno nulla in meno rispetto ai classici! L'avocado, l'ingrediente che sostituisce il burro, rende cremoso l'impasto e, grazie al suo sapore delicato, è il cioccolato a prevalere.
Avevo già provato una versione light con un ingrediente particolare, i brownies light (senza burro, olio né farina)ma questi li trovo più vicini agli originali.
Li ho arricchiti con delle fragole fresche in superficie tagliate a fettine, visto che è la stagione, ma direi che si possono mettere altri frutti oppure la frutta secca che ci sta benissimo!




Ingredienti
70 g di cioccolato fondente
120 g di avocado maturo
1 cucchiaio di acqua
3 uova
100 g di zucchero
90 g di farina
2 cucchiai di cacao amaro in polvere

Procedimento
Preriscaldate il forno a 180° C.
Fondete il cioccolato a bagnomaria e poi lasciate intiepidire leggermente. A parte frullate la polpa dell'avocado in un tritatutto, aggiungendo un cucchiaio di acqua.
In una terrina, mescolate i tuorli, lo zucchero, la farina e il cacao.
A questo punto unite il cioccolato fuso nella terrina.
A parte, montate gli albumi a neve, quindi incorporateli nell'impasto che verserete in una teglia rettangolare imburrata e infarinata (io quelle usa e getta della Cuki).
Infornate per 25/30 minuti e gustate freddo, tagliato a quadrotti.



Se provate questa ricetta, taggate la foto inserendo l'hashtag #lasignorinafelicitablog! Vi inserirò nelle Stories di Instagram e nell’album "Ricette rifatte da voi" sulla pagina Facebook.

Alla prossima ricetta! :-)

20 aprile 2018

Muffin al burro di arachidi e gocce di cioccolato


Questi muffin sono insoliti e particolari, ma tanto golosi. Li ho fatti per sbarazzarmi del burro di arachidi che giaceva inutilizzato nel frigorifero, e sono rimasta soddisfatta! Sono ideali per la colazione e la merenda, accompagnati da una bevanda.
Per questa ricetta mi sono ispirata a quella di Madame Gateau e di In cucina con Giada e Sara, cambiando un po' le dosi di alcuni ingredienti per alleggerire la preparazione: per esempio ho eliminato il burro perché mi sembrava che il burro di arachidi bastasse già di suo. :D



Altre ricette buonissime con il burro di arachidi:



Ingredienti
100 g di zucchero [ricetta originale: 180 g, fate voi a vostro gusto ;)]
3 uova
200 g di burro di arachidi (180 g per un sapore meno accentuato)
140 g di farina integrale
90 g di farina 00 (oppure 230 g di farina 00 totali)
una bustina di lievito per dolci
160 g di latte vaccino o vegetale
2 cucchiai di olio di semi (io di vinacciolo = semi d'uva)
100 g di gocce di cioccolato fondente (+ altre per guarnire)

Procedimento
In una ciotola mescolate con le fruste lo zucchero con le uova. Aggiungete il burro di arachidi e mescolate nuovamente fino a che non si è amalgamato bene con gli ingredienti. Poi aggiungete il latte e l'olio e infine le farine e il lievito setacciato. Mescolate bene tutto con le fruste.
Infine versate le gocce di cioccolato nell'impasto: a questo punto mescolate con una spatola o un mestolo (per non rompere le gocce di cioccolato in mille scaglie).
Versate l'impasto nei pirottini di carta e cospargetevi sopra delle gocce di cioccolato.
Infornate a 180°C in forno preriscaldato per 35 minuti, facendo la prova stecchino alla fine per vedere se servono altri 5 minuti (lo stecchino deve uscire pulito).
(Se fate una torta/plumcake cuocete per 45/50 minuti).


Se provate questa ricetta, taggate la foto inserendo l'hashtag #lasignorinafelicitablog! Vi inserirò nelle Stories di Instagram e nell’album "Ricette rifatte da voi" sulla pagina Facebook.

Alla prossima ricetta! :-)


14 aprile 2018

Pancakes (senza olio)


I pancakes sono un gesto d'amore per deliziare la persona che amiamo o la nostra famiglia, una vera coccola per dare il buongiorno in modo speciale. 
Questa ricetta è la stessa usata per i mini pancakes alla quale però ho tolto l'olio.
Io li amo abbinati allo sciroppo d'acero e frutta fresca oppure alla crema di nocciola. Ma ci sono mille altre varianti da poter fare; per esempio, si possono mettere dei pezzetti di mela o pera dentro l'impasto, il cacao, e provare a cambiare la farina, lo zucchero...


Ingredienti

65/70 g di farina 00
1 uovo
75 g di latte
3 g di lievito chimico
7 g di zucchero

Procedimento
Mescolate tutti gli ingredienti secchi in una ciotola, setacciando la farina e il lievito. Aggiungete l'uovo e mescolate con un mestolo.
Poi, aggiungete a poco a poco il latte mescolando con cura per farlo incorporare bene all'impasto. 
Scaldate una padella antiaderente, che avrete prima "sporcato" con un salvietto unto d'olio.
Iniziate a versare un po' di composto con un mestolo formando dei cerchi medi, stando attenti a non farli allargare troppo.
Per ottenere dei pancakes alti, dovete alzare la fiamma quasi al massimo non appena versate l'impasto, aspettando quei secondi necessari affinché si formino i bordi, in modo tale che non si allarghi più la forma. Subito dopo potete aggiungere un pochino di impasto al centro dei pancakes e abbassare la fiamma.
I pancakes sono pronti per essere guarniti a vostro piaceimento.




Se provate questa ricetta, taggate la foto inserendo l'hashtag #lasignorinafelicitablog! Vi inserirò nelle Stories di Instagram e nell’album "Ricette rifatte da voi" sulla pagina Facebook.

Alla prossima ricetta! :-)

9 aprile 2018

Ciambella all'arancia con glassa


La ciambella all'arancia è un dolce semplice, sano e profumato, ideale per la colazione o la merenda, accompagnato da una bevanda calda.
La consistenza è soffice e la glassa zuccherina ci sta d'incanto. La particolarità della glassa è di essere naturalmente rosa grazie alla polpa dell'arancia rossa IGP di Sicilia. 


Altre varianti sono la copertura semplice con zucchero a velo, la copertura con cioccolato oppure l'aggiunta di gocce di cioccolato (infarinate, 50 g) nell'impasto. Potete fare anche lo stesso dolce a forma di torta e con il limone al posto dell'arancia.
Ringrazio Luisa del blog Allacciate le cinture per la ricetta alla quale ho portato delle varianti.





Un'altra ricetta buonissima a base di questo agrume



Ingredienti
Per la ciambella
140 g di farina 00 + 10 g di mandorle ridotte in farina (o 150 g di farina 00)
50 g di farina di manitoba (o 00)
50 g di farina integrale
---> oppure 300 g di farina 00 totali
100 g di zucchero (verrà poco dolce, la ricetta originale ne prevede 150)
200 ml di succo d'arancia (io ho usato quelle gialle e rosse)
25 g di olio evo
20 g di olio di semi 
scorza di un'arancia e mezza bio
3 uova
1 bustina di lievito per dolci
Per la glassa rosa naturale
2 cucchiai di succo di mezza arancia rossa
100 g zucchero a velo


Procedimento
Per l'impasto
In una ciotola mettete le uova, l’olio, lo zucchero, la scorza e il succo delle arance (filtrato con un colino) e mescolate bene.
Dopo, unite le farine, precedentemente setacciate, e sbattete con le fruste elettriche fino ad ottenere un composto liscio.
All'ultimo unite lievito anch'esso setacciato e amalgamatelo all'impasto.
Infornate in forno preriscaldato a 170° per 40/45 minuti circa. Per controllare la cottura fate la prova stecchino. Sformate la torta dalla teglia dopo 10 minuti che è uscita dal forno.
Per la glassa
Mescolate il succo di arancia e aggiungete a poco a poco lo zucchero a velo, setacciandolo. Mescolate bene.
Se alla fine la glassa risulta troppo densa e pastosa, aggiungete poche gocce di succo d'arancia, se invece è troppo liquida aggiungete lo zucchero a velo. Ricordate che la glassa deve essere morbida; si seccherà dopo alcuni minuti.





Se provate questa ricetta, taggate la foto inserendo l'hashtag #lasignorinafelicitablog! Vi inserirò nelle Stories di Instagram e nell’album "Ricette rifatte da voi" sulla pagina Facebook.
Alla prossima ricetta! :-)

30 marzo 2018

Biscotti glassati


Questi deliziosi biscotti di frolla conquisteranno tutti per la loro simpatia e bontà! Potete ovviamente anche cambiare lo stampino e creare altre forme, non solo a tema pasquale. Come per esempio fiori, altri animaletti, cuori, stelle ecc.




Ingredienti (per circa 30 biscotti, ma dipende dalla grandezza dello stampo)
Per i biscotti

300 g di farina 00
100 g di zucchero fine Zefiro Eridania
100 g di burro

40 g di olio di semi1 uovo
una bustina di vanillina o i semi di mezza bacca di vaniglia 
scorza di due limoni

Per la glassa
un cucchiaio di albume freschissimo
70 g di zucchero a velo
1 o 2 cucchiaini di succo di limone

2 quadratini di cioccolato fondente (per fare gli occhi)


Procedimento
Per i biscotti: leggete qui ("fino alla "cottura").

Per la glassa
  • Mescolate l'albume con il succo di limone e aggiungete a poco a poco lo zucchero a velo, setacciandolo. Mescolate bene con una frustina a mano.
  • Il consiglio: se alla fine la glassa risulta troppo densa e pastosa, aggiungete poche gocce di succo di limone, se invece è troppo liquida aggiungete lo zucchero a velo. Ricordate che la glassa deve essere densa e morbida per poter essere modellata sui biscotti. Più è consistente e più sarà "coprente", però tenderà a seccarsi più velocemente.
  • Per colorare la glassa: versatene un po' in delle ciotoline (tante quante sono i colori che volete) e in ognuna versate a poco a poco del colorante alimentare (in gel o in polvere). Per quella gialla io ho utilizzato una puntina di zafferano diluito in una goccia di acqua calda (potrebbe essere utile aggiungere anche una puntina di zucchero a velo perché l'acqua tende a rendere la glassa troppo liquida ).
  • Versate ogni glassa in un cono fatto con un foglio di carta da forno, arrotolato su stesso e di cui avrete tagliati la punta per creare un beccuccio piccolissimo. Decorate subito i biscotti, perché la glassa si secca abbastanza rapidamente e dopo vi sarà più difficile modellarla.
Finite di decorare i biscotti sciogliendo a bagnomaria il cioccolato. Con uno stecchino (tipo quello da spiedino) fate gli occhi, il naso, la bocca ecc agli animaletti.




Se provate questa ricetta, taggate la foto inserendo l'hashtag #lasignorinafelicitablog! Vi inserirò nelle Stories di Instagram e nell’album "Ricette rifatte da voi" sulla pagina Facebook.
Alla prossima ricetta! :-)




27 marzo 2018

Colomba veloce



La colomba di pasqua fatta in casa non ha nulla da invidiare a quella acquistata per bontà e sofficità. Non ho seguito il classico e lungo procedimento con tre impasti e le rispettive tre lievitazioni. Ho seguito la ricetta di Chiarapassion alla quale ho sostituito l'acqua con il latte e sono veramente rimasta soddisfatta! Credo che sia una colomba alla portata di tutti e che proprio perché fatta in casa dia molta più soddisfazione: il sapore è più genuino di quelle industriali e la preparazione è molto più economica di una colomba artigianale acquistata in pasticceria: insomma, ci sono tanti buoni motivi per provarla! La preparazione in sé non è difficile, richiede solo un po' di pazienza per i tempi di lievitazione!


Ingredienti (per uno stampo da 1 kg)
Per l'impasto
500 g di farina di Manitoba
100 g di zucchero 
150 g di latte intero (o acqua)
100 g di burro
5 g di sale
15 g di lievito di birra
2 uova a temperatura ambiente
1 tuorlo a temperatura ambiente

una bacca di vaniglia (i semi) o 2 bustine di vanillina

scorza grattugiata di 2 limoni bio/non trattati (o di 1 limone + 1 arancia bio)
Per la glassa
40 g di farina di mandorle
10 g di amido di mais/maizena
100 g di zucchero 
1 albume
zucchero a velo q. b.
zucchero in granella q. b.
mandorle pelate per decorare q. b.

Procedimento (tempo complessivo 5 ore circa)
In una ciotola larga disponete la farina a fontana con il sale, mettete al centro il lievito di birra sbriciolato, lo zucchero, il burro a pezzetti, le uova e il tuorlo, la scorza grattugiata di agrumi e la vaniglia.

Riscaldate leggermente il latte e versatene metà nella ciotola.
Iniziate a impastare con le fruste (quelle a gancio a uncino; se avete la planetaria utilizzate il gancio a foglia) e in seguito, dopo aver mescolato un po', aggiungete il restante latte. Impastate fino ad avere un impasto amalgamato.
Poi trasferite su un piano da lavoro e iniziate a impastare a mano per circa 10 minuti, finché non otterrete un impasto elastico. Ogni tanto sbattete con forza l'impasto sul piano per attivarne il glutine.


A questo punto facciamo lievitare: mettete l'impasto in una ciotola oliata e coperta con pellicola alimentare fino a quando non triplica.
Per aiutare la lievitazione mettetelo nel forno preriscaldato a 50° e poi spento con luce accesa: ci vorranno circa 2 ore.


Trascorso il tempo sgonfiate l'impasto e spostatelo su un piano di lavoro. Adesso "incartate" l'impasto: arrotolatelo su se stesso, ruotatelo di 90° e arrotolatelo nuovamente su se stesso.
(Se volete arricchire l'impasto dovete farlo a questo punto: potete mettere dei canditi che renderanno l'impasto più umido e morbido, oppure le gocce di cioccolato.)


Dividete in 2 pezzi uguali ed arrotolate entrambi nuovamente come fatto sopra. Con questi pezzi formerete le ali e il corpo della colomba.
Allungate le ali dategli la forma a ferro di cavallo e posizionatele nello stampo, prendete il corpo allungatelo un po’, sagomate la testa e sistematelo sopra le ali.
Fate lievitare fino a quando non raggiunge il bordo dello stampo coprendo con pellicola, ci possono volere dalle 2 alle 4 ore, dipende dalla temperatura esterna: io l'ho messo in forno come prima e ho impiegato 2 ore.

Quando manca mezz'ora alla fine della lievitazione, preparate la glassa: in una ciotola unite l'albume con la farina di mandorle, l'amido di mais e lo zucchero, mescolando bene con una frusta a mano.
Spennellate delicatamente la glassa sulla colomba, cospargete con zucchero in granella, qualche mandorla e spolverate con abbondantemente zucchero a velo.


Cottura: mettete lo stampo sulla leccarda del forno o su una teglia in modo che se in cottura cola un po' di glassa non sporcherete niente. Fate cuocere in forno preriscaldato a 185°C per circa 40 minuti nella parte bassa del forno.
A fine cottura fate la prova stecchino ma consiglio di non aspettare che si dori troppo la superficie altrimenti si asciuga troppo. Se dopo 35 minuti si colora troppo coprite con un foglio di alluminio. Trascorso il tempo di cottura, togliete a colomba dal forno e lasciatela raffreddare prima di tagliarla.

Conservazione: la colomba si conserva in un sacchetto per alimenti ben chiuso o completamente avvolta nella pellicola alimentare.
Dopo due giorni, non avendo conservanti, tende a seccarsi un pochino, ma è ottima comunque se inzuppata o tostata e ricoperta di confettura; oppure può costituire la base per un tiramisù o una tortina farcita a vostro piacimento.



Se provate questa ricetta, taggate la foto su Instagram inserendo l'hashtag #lasignorinafelicitablog! Mi fa molto piacere vedere le ricette che rifate!
Vi inserirò nelle Stories di Instagram e nell’album "Ricette rifatte da voi" sulla pagina Facebook.
Alla prossima ricetta! :-)