Cerca nel blog

23 marzo 2019

Torta al miele


Questa torta al miele è semplicemente deliziosa: umida, morbida e profumata, l'ho adorata e la rifarò con frequenza! Il miele si sente in modo delicato ma regala un gusto unico! Inoltre si prepara in modo veloce e senza alcuna difficoltà! Ringrazio Enrica di Chiarapassion per aver divulgato questa bontà!


Ingredienti (per uno stampo da 22/24 m di diametro)
50 g di burro
100 g di latte
200 g di miele di acacia (o millefiori, di Sulla, d'arancio...)
250  g di farina 00 setacciata
20 g di zucchero (1 cucchiaio)
1 bustina di lievito per dolci
1 uovo a temperatura ambiente
1 arancia (buccia + succo) (o limone)
1 pizzico di sale

Procedimento
In un pentolino sciogliete il burro con il latte, a fiamma bassa senza portarli ad ebollizione. Aggiungete il miele e mescolate per farlo sciogliere, sempre senza far bollire. Poi lasciate intiepidire.
In una terrina mescolate tutti gli ingredienti secchi. Unite al centro l'uovo, il succo d'arancia, e il composto di miele (ormai intiepidito) mescolando con una frusta a mano fino ad avere un composto cremoso.
Imburrate ed infarinate (oppure utilizzate uno spray per rendere le teglie antiaderenti; io uso quello della Decora, trovato all'Esselunga) il vostro stampo preferito (da ciambella, una tortiera classica o da plumcake).
Infornate in forno preriscaldato a 180°C per circa 35-40 minuti; fate sempre la prova stecchino per verificare la corretta cottura.
Sfornate, fate raffreddare e servite al naturale o con il miele.

Se provate questa ricetta taggate la foto su Instagram inserendo l'hashtag #lasignorinafelicitablog! Mi fa molto piacere vedere le ricette che rifate! :-)
Vi inserirò nell’album "Ricette rifatte da voi" sulla pagina Facebook.

Alla prossima ricetta! :-*

9 marzo 2019

Crostata cuor di mela e pera


La crostata cuor di mela e pera è un dolce delicato e piacevole, facile da fare ma non per questo banale! Direi un classico tra le crostate reso speciale dal binomio di pere e mele invece che soltanto queste ultime. Il ripieno di frutta si mette a crudo e in cottura diventa umido e morbido, in perfetto contrasto con la frolla croccante.


Ingredienti (per una teglia da 18/20 cm + la griglia)
Per la frolla

300 g di farina 00
100 g di zucchero bianco (o 50 g zucch. di canna + 50 g zucch. bianco)
100 g di burro  
1 uovo + 1 tuorlo 
1 puntina di cucchiaino di lievito per dolci 
la scorza di mezzo limone

Per il ripieno
2 mele al netto dello scarto 
2 pere al netto dello scarto
qualche goccia di succo di limone
4 cucchiai di zucchero

Procedimento

In una ciotola larga disponete la farina sui bordi e nel centro le uova, lo zucchero, il burro tagliato a pezzetti e la scorza del limone. Setacciate il lievito giro giro sopra la farina con un colino. Lavorate velocemente l'impasto con la punta delle dita (o una forchetta), iniziando a mescolare le uova con lo zucchero e il burro, e incorporando a poco a poco la farina fino a quando si forma un impasto compatto.
Avvolgete la palla di pasta nella pellicola trasparente, schiacciatela un po' sulla superficie e lasciatela risposare in frigorifero per almeno mezz'ora.
Nel frattempo accendete il forno a 190°.


Preparate il ripieno tagliando a cubetti mele e pere, poi mescolatele in una ciotola con il succo di limone e lo zucchero.
Trascorsi i 30 minuti, stendete la pasta frolla su un foglio di carta da forno con il mattarello infarinato fino a che non raggiunge uno spessore di circa 7/8 mm e adagiatela sullo stampo (di cui avrete facoltativamente ricoperto il fondo con carta da forno). Bucherellate la base con una forchetta e tagliate l'eccesso di pasta dai bordi.

Riempite la torta di frutta. 

Con l'impasto avanzato tagliate delle strisce e ponetele sopra la torta formando una griglia.
Cottura
Infornate e cuocete per 35/40 minuti complessivi, coprendo con della carta stagnola la superficie nel caso si scurisse troppo.



Se provate questa ricetta taggate la foto su Instagram inserendo l'hashtag #lasignorinafelicitablog! Mi fa molto piacere vedere le ricette che rifate! :-)
Vi inserirò nell’album "Ricette rifatte da voi" sulla pagina Facebook.

Alla prossima ricetta! :-*

8 marzo 2019

Cheesecake con Dulce de leche


Quando i parenti argentini mi portano kili di Dulce de leche (una crema spalmabile a base di latte e zucchero, simile al mou ma mooolto più buona!) inizio subito a pensare a quali dolci fare! Immancabili gli alfajores, dei biscotti squisiti che adoro, ma stavolta ho voluto unire questa crema a una delle mie torte preferite, la cheesecake. E il risultato è stato strepitoso!! 




Ingredienti (per una torta dal diametro di 18 cm)
Per la base
210 g di biscotti Digestive
90 g di burro
Per la crema
425 g di formaggio cremoso Philadelphia
75 g di zucchero a velo o semolato fine Eridania
100 g di panna fresca
1 uovo + 1 albume
1 bustina di vanillina o 1/2 fialetta di aroma di vaniglia o i semi di mezza bacca


Dulce de leche q. b.

Procedimento

Per la base: ricoprite il fondo della teglia a cerniera con carta da forno. 
Tritate i biscotti nel mixer.
Fate sciogliere il burro in un pent
olino a fuoco basso e mescolatelo con i biscotti sbriciolati, compattando il composto sulla base e lungo i bordi della teglia con un cucchiaio. Riponete in frigorifero.
Per la crema: mescolate lo zucchero con le uova e la vaniglia. In seguito aggiungete il Philadelphia e la panna (senza montarla) e amalgamate il composto con un mestolo.
Versate la crema ottenuta sopra la base.
Versate in mezzo alla crema il Dulce de leche a cucchiaiate.


Cottura
Infornate (in forno preriscaldato) per un'ora a 170°C e poi 15 minuti a 150°C. Lasciate raffreddare la cheesecake.

Il consiglio: gustate la torta togliendola almeno 10/15 minuti prima dal frigorifero.



Se provate questa ricetta taggate la foto su Instagram inserendo l'hashtag #lasignorinafelicitablog! Mi fa molto piacere vedere le ricette che rifate! :-)
Vi inserirò nell’album "Ricette rifatte da voi" sulla pagina Facebook.

Alla prossima ricetta! :-*

15 febbraio 2019

Sformatini di ricotta con scarola in umido


A volte dall'improvvisazione nascono piatti sorprendenti! Come questi sformatini improvvisati ad occhio ma riusciti perfetti! E uniti alla scarola in umido dal retrogusto deciso e "di mare" stanno benissimo. Io e mia madre abbiamo adorato questo abbinamento e penso che lo farò altre volte. Il piatto può essere servito come antipasto o come secondo.
Vi consiglio di salvarvi la ricetta dei tortini di ricotta da usare in varie occasioni perché sono davvero versatili e personalizzabili: per esempio potete sostituire i pomodori secchi con le olive, o mettere solo ricotta e Parmigiano, verranno più delicati e ideali da accompagnare con una salsa saporita (di olive, di peperoni...), con verdure varie o con gli affettati.

Ingredienti (vengono 4 sformatini e il contorno per 2 persone)
Per gli sformatini
300 g di ricotta vaccina
4/5 pomodori secchi (circa 20 g) (facoltativi)*
65 g di parmigiano Reggiano 
1 uovo
pangrattato q. b.
olio evo q. b.
*Se non mettete i pomodori secchi (né olive), aggiungete un pizzico di sale!
Per la scarola in umido
un cespo di scarola
2/3 acciughine o due dita di pasta d'acciughe Balena
uno spicchio d'aglio
una manciata di olive tipo taggiasche (facoltative)
1/2 peperoncino secco o un pizzico in povere (facoltativo) 
2 cucchiai di olio evo 
un pizzico sale

Procedimento
Per la scarola in umido
Per prima cosa, lavate bene la scarola, strizzatela e poi tagliatela.
In un tegame dai bordi medio-alti mettete a soffriggere 2 cucchiai d'olio con l'aglio e le acciughe (io ho utilizzato la pasta d'acciughe) e se vi piace il peperoncino. In seguito versate la scarola nella pentola e coprite con il coperchio. Fate cuocere circa 5/10 minuti. In questo tempo la verdura si appassisce e rilascia l'acqua. 
A questo punto scoperchiate, salate appena, aggiungete le olive spezzettate e togliete l'aglio. Continuate a cuocere per altri 10 minuti senza il coperchio, affinché evapori l'acqua rilasciata dalla verdura.
Per gli sformatini
Mettete nel tritatutto i pomodori secchi con il Parmigiano fino a che non diventano una sorta di grana (oppure, se usate il parmigiano già grattugiato, tritate solo i pomodori).
In una ciotola mescolate la ricotta con l'uovo e il trito di pomodori e Parmigiano.
Ungete con le dita 4 pirottini usa e getta di alluminio e cospargete con del pangrattato (serve per non farli attaccare).
Infornate in forno preriscaldato a 180°C e cuocete per 20 minuti.
Sformateli su un piatto dopo almeno 5 minuti di attesa a temperatura ambiente.


Se provate questa ricetta taggate la foto su Instagram
inserendo l'hashtag #lasignorinafelicitablog!
Mi fa molto piacere vedere le ricette che rifate! :-)
Vi inserirò nell’album "Ricette rifatte da voi" nella pagina Facebook.

Alla prossima ricetta!

29 gennaio 2019

Cioccolatini "Lovefruit" di Witor's


Quando scrivo al pc adoro fare una piccola pausa in dolcezza con i cioccolatini.
I "Lovefruit" di Witor’s sono biologici e sono fantastici perché ogni sfera di cioccolato di primissima qualità racchiude al suo interno una gustosa purea di frutta al lampone o mirtillo o delle nocciole intere! Sono veramente speciali: uno tira l'altro!

Quelli con la purea di frutta sono ricoperti di cioccolato fondente e lasciano un gusto fresco al palato, mentre quelli con le nocciole sono ricoperti di cioccolato al latte e li trovo ideali anche per decorare un dolce!


La particolarità della confezione è di essere richiudibile, quindi posso portarla agilmente ovunque per avere sempre con me il mio snack leggero e goloso!


5 gennaio 2019

Biscotti Linzer


I Linzer cookies sono una rivisitazione dei Linzer augen, i biscotti austriaci che si fanno tradizionalmente per Natale e traggono la loro origine dalla Linzertorte.
La ricetta originale di questi due dolci prevede la confettura di ribes rosso o lamponi e la farina di nocciole.
Io ho usato la farina di mandorle e la confettura di amarene, ma potete usare ciò che più vi aggrada, anche la Nutella volendo, l'importante è che siano di vostro gradimento!
Li trovo perfetti non solo per le festività natalizie, visto che un altro ingrediente caratteristico è la cannella, che fa molto dolcetto invernale da accompagnare con una tazza di tè fumante.
Ringrazio Anna Rita di Anna on the clouds per questa ricetta! 

Ingredienti
120 g di burro freddo
120 g di zucchero a velo
250 g di farina 00
8 g lievito istantaneo per dolci
1 uovo
1 cucchiaino di cannella (o a vostro piacere)
150 g di nocciole o mandorle ridotte in farina 
1 pizzico di sale
scorza grattugiata di 1 limone 
confettura q. b., di amarena, lampone, ribes o a vostro piacimento

Procedimento
In una ciotola mettete l'uovo,il burro, lo zucchero e il sale e lavorate (a mano o con le fruste dell'impastatrice) fino a rendere l'impasto omogeneo.
Poi aggiungete la farina setacciata, la farina di mandorle, la cannella, il lievito setacciato e lavorate nuovamente fino ad ottenere un impasto amalgamato.
Formate un panetto e avvolgetelo nella pellicola. Riponete in frigo per almeno 30 minuti.
Trascorso il tempo necessario, infarinate il piano da lavoro e divide l'impasto a metà. Stendete l'impasto con un mattarello a uno spessore di circa 3 mm; con un taglia-biscotti ricavate delle coppie di biscotti nelle quali uno abbia un foro al centro.
Ponete i biscotti su una teglia ricoperta di carta da forno e cuocete in forno già caldo a 180° per 10/12 minuti.
Sfornate e lasciate raffreddare. Distribuite un cucchiaio di confettura al centro dei biscotti non forati senza coprirli.
Spolverizzate di zucchero a velo i biscotti con il foro e adagiateli sui biscotti senza foro esercitando una leggera pressione, premendo sui bordi. 

Si conservano in una scatola di latta chiusa per 5 giorni.



Se provate questa ricetta taggate la foto su Instagram
inserendo l'hashtag #lasignorinafelicitablog!
Mi fa molto piacere vedere le ricette che rifate! :-)
Vi inserirò nell’album "Ricette rifatte da voi" nella pagina Facebook.

Alla prossima ricetta!


24 dicembre 2018

Torta all'acqua al cioccolato


Se cercate una torta cioccolatosa ma priva di burro, di lattosio e vegana, direi che questa fa proprio al caso vostro! Oppure se, come capita ogni tanto a me, non avete uova fresche e altri ingredienti in dispensa ma volete comunque togliervi la voglia di una bella torta a cioccolato!
Ringrazio Serena di Petitpatiesserie per questa ricetta a cui ho apportato le mie piccole varianti.

Questa la versione vestita per le feste


Ingredienti
50 g di cioccolato al latte
50 g di cioccolato fondente (o 100 g di c. fondente per una versione senza lattosio)
80 g di zucchero di canna
40 g di zucchero bianco
300 ml di acqua
200 g di farina 00 (io semola integrale rimacinata a pietra La molisana)
20 g di farina di cocco (o pari peso di farina 00)
50 g di olio di semi di vinacciolo o di arachidi
1 bustina di lievito per dolci

Procedimento
In un pentolino fate scaldare l'acqua a fuoco dolce e fatevi sciogliere insieme il cioccolato e gli 
zuccheri. Mescolate con una frusta finché il cioccolato si sarà sciolto completamente.
In una ciotola capiente mescolate gli ingredienti secchi tra loro (setacciate il lievito). A questo punto aggiungete a poco a poco il composto di cioccolato e l'olio e mescolate bene finché non risulta tutto omogeneo.
Versate nello stampo e infornate a 180°C per 30/35 minuti (fate la prova stecchino per verificare la cottura.

E' buonissimo servito al naturale, ma se volete dargli una veste più festosa, potete ricoprirlo di zucchero a velo o di cioccolato fuso e zuccherini colorati.



Con questa ricetta vi faccio i miei auguri per un felice Natale e tanta allegria in queste festicità! :-*
Francesca



Se provate questa ricetta taggate la foto su Instagram
inserendo l'hashtag #lasignorinafelicitablog!
Mi fa molto piacere vedere le ricette che rifate! :-)
Vi inserirò nell’album "Ricette rifatte da voi" nella pagina Facebook.

Alla prossima ricetta!

21 dicembre 2018

Muffin ai mandarini


Ho trovato il Plumcake ai mandarini con glassa al cioccolato così buono che ho deciso di riusare l'impasto per farci dei muffin e sentire tutto il profumo dei mandarini, senza la copertura del cioccolato! Sono buonissimi e le gocce di cioccolato in superficie insieme agli zuccherini esaltano il sapore di questo impasto delizioso!
Avevo fatto in passato i Muffin con clementine ma, essendo quelli senza la scorza del frutto, hanno il gusto più delicato rispetto a questi che sono più intensi.

Ingredienti
3 mandarini bio*
180 g di farina 00
20  g di maizena (o pari peso di farina)
1 bustina di lievito per dolci
3 uova 
150 g di zucchero
60 g di olio di semi di arachidi
1 pizzico di sale
Per decorare
zuccherini bianchi e gocce di cioccolato

*Potete fare i muffin anche con altri agrumi, sostituendo i mandarini con un'arancia e mezza, oppure con un'arancia e mezzo limone. Sconsiglio le clementine perché la scorza è leggermente amara.

Procedimento
Lavate bene i mandarini, sbucciateli tenendo le bucce da parte ed eliminate i semi. Mettete gli spicchi di mandarini e le bucce nel mixer e frullate bene, aggiungete al composto anche l'olio e continuate a frullare fino ad avere un composto omogeneo.
A parte, montate le uova e lo zucchero con le fruste elettriche, fino a renderle chiare e spumose (ci vorranno circa 4 minuti) e versatevi il frullato di mandarini, mescolando.
Iniziate ad unire la farina setacciata con la maizena, il lievito ed il pizzico di sale e mescolate con le fruste, fino a che il tutto non risulta ben amalgamato.
Versate l'impasto nei pirottini di carta da muffin, messi dentro l'apposito stampo. Ricoprite la superficie con le gocce e gli zuccherini.
Cuocete in forno preriscaldato a 180° per 25 minuti e poi fate la prova stecchino: devono uscire asciutto, altrimenti prolungate la cottura di 5 minuti.



Se provate questa ricetta taggate la foto su Instagram inserendo l'hashtag #lasignorinafelicitablog!
Mi fa molto piacere vedere le ricette che rifate! :-)
Vi inserirò nell’album "Ricette rifatte da voi" sulla pagina Facebook.

Alla prossima ricetta! :-*


12 dicembre 2018

Plumcake ai mandarini con glassa al cioccolato


Ciao a tutti! Oggi vi propongo un dolce buonissimo!!! Ideale in più occasioni: dalla colazione, per via della sua sofficità, al dopocena grazie al cioccolato che lo rende un dolce completo e anche da festa!
La ricetta di questo delizioso impasto l'ho presa dal blog della bravissima Enrica, Chiarapassion
In basso dopo il procedimento ho scritto alcune varianti con cui potete fare e rifare questo dolce!

Altre ricette buonissime con agrumi




Ingredienti
Per il dolce
3 mandarini bio o clementine
180 g di farina 00
20  g di maizena (o pari peso di farina)
1 bustina di lievito per dolci
3 uova 
150 g di zucchero
60 g di olio di semi di arachidi
1 pizzico di sale
Per la glassa
50 g di cioccolato fondente (io in gocce)
2 cucchiai di latte
Per decorare
spicchi di mandarino caramellati e granella di pistacchio

Procedimento
Per il dolce
Lavate bene i mandarini, sbucciateli tenendo le bucce da parte ed eliminate i semi. Mettete gli spicchi di mandarini e le bucce nel mixer e frullate bene, aggiungete al composto anche l'olio e continuate a frullare fino ad avere un composto omogeneo.
A parte, montate le uova e lo zucchero con le fruste elettriche, fino a renderle chiare e spumose (ci vorranno circa 4 minuti) e versatevi il frullato di mandarini, mescolando.
Iniziate ad unire la farina setacciata con la maizena, il lievito ed il pizzico di sale e mescolate con le fruste, fino a che il tutto non risulta ben amalgamato.
Versate l'impasto in uno stampo da plumcake rivestito da carta da forno precedentemente bagnata e ben strizzata (questa procedura serve per farla aderire bene anche agli angoli).
Cuocere in forno preriscaldato a 180° per 40 minuti circa, fate sempre la prova stecchino: deve uscire asciutto, altrimenti prolungate la cottura di 5 minuti.
Sfornate, e dopo 10 minuti sformate su una gratella e fate raffreddare bene. 
Per la glassa
Mettete un piatto (o ciotola) a bagnomaria e versatevi il latte a temperatura ambiente e insieme le gocce. Quando il cioccolato inizia a sciogliersi mischiate con una spatola in silicone.
Poi, versate la glassa ottenuta sul dolce.
Per decorare
Per caramellare gli spicchi di mandarino ho semplicemente messo a cuocere, a occhio (ebbene sì, ho azzardato), un poco di acqua e di zucchero semolato e, una volta sciolto questo, ho immerso gli spicchi facendoli cuocere 5 minuti. Infine li ho poggiati sulla carta da forno e una volta freddi li ho poggiati sulla superficie del dolce insieme alla granella di pistacchi.

Varianti
  • Potete usare sia mandarini che clementine; queste danno un sapore leggermente amaro, ma se ricoprite il dolce di cioccolato o con la glassa bianca, sarà impercettibile (io ho provato entrambe le versioni e la differenza direi che non si sente).
  • Potete fare questo dolce anche con altri agrumi, sostituendo i mandarini con un'arancia e mezza, oppure con un'arancia e mezzo limone (con questa versione sconsiglio la copertura la cioccolato).
  • Potete usare anche il classico stampo a tortiera rotonda, a ciambella, o fare dei muffin.
  • Potete ricoprire il dolce anche con glassa bianca (2 cucchiai di acqua o succo di arancia + 100 g zucchero a velo) o glassa reale (un cucchiaio di albume + 70 g di zucchero a velo + 1 cucchiaino di succo di limone)



Se provate questa ricetta taggate la foto su Instagram inserendo l'hashtag #lasignorinafelicitablog!
Mi fa molto piacere vedere le ricette che rifate! :-)
Vi inserirò nell’album "Ricette rifatte da voi" sulla pagina Facebook.


Alla prossima ricetta! :-*

27 novembre 2018

Torta al cioccolato e crema di marroni


Questa torta al cioccolato e crema di marroni non ha bisogno di tante presentazioni: è letteralmente irresistibile! Se amate le castagne, vi consiglio di provarla! Grazie alla crema di marroni risulta una torta umida e fondente, ha quasi la consistenza di un budino e si scioglie in bocca.
La ricetta è del Cucchiaio d'argento, ma ho cercato di alleggerirla un po', cambiando le dosi di alcuni ingredienti.


Ingredienti
200/250 g di confettura di marroni 
100 g di burro

80 g di cioccolato al latte
40 g di cioccolato fondente
8 centilitri di latte
3 uova (di cui dividete i tuorli dagli albumi)
30 g di zucchero
30 g di farina 00 o di castagne
1 pizzico di sale


Procedimento
In un pentolino, scaldate la confettura di marroni e il latte su fiamma bassissima, mescolando spesso con un cucchiaio di legno.
Spezzettate il cioccolato e scioglietelo a bagnomaria con il burro, mescolando di tanto in tanto fino a ottenere un composto cremoso.
Mescolate in una ciotola con il composto di castagne e latte con il cioccolato fuso e in seguito unite i tuorli precedentemente montati con lo zucchero fino farli diventare chiari.
Poi aggiungete la farina setacciata mescolando con una frusta.
Montate a neve gli albumi con un pizzico di sale, amalgamateli all’impasto precedente,
versate il tutto nello stampo (imburrato e infarinato o ricoperto di carta da forno. Io ho unto la teglia con lo staccante in spray Dolci decori) e cuocete il dolce a 180° C per circa 30 minuti.
Lasciate raffreddare il dolce nello stampo e poi trasferitelo delicatamente sul piatto. 
Potete guarnire con dello zucchero a velo o servirlo con della crema di marroni a ciuffi.


Se provate questa ricetta taggate la foto su Instagram inserendo l'hashtag #lasignorinafelicitablog!
Mi fa molto piacere vedere le ricette che rifate! :-)
Vi inserirò nell’album "Ricette rifatte da voi" sulla pagina Facebook.


Alla prossima ricetta! :-*