Cerca nel blog

9 marzo 2018

Cookies vegan


Questi biscotti mi hanno stupito per il loro gusto, che si deve soprattutto alla presenza di cioccolato, seppure siano vegani, infatti mancano le uova e il burro che di solito danno parecchio sapore ai classici frollini. Certo, forse i palati più avvezzi ai sapori dolci e ricchi potrebbero trovarli meno golosi, però per essere praticamente a base di acqua e farina credo che meritino di esser provati. Anche se non seguite una dieta vegani, possono costituire una variante più light ai classici biscotti oppure un'alternativa se in casa non abbiamo burro e uova.
Ho trovato questa ricetta nel blog di Jasmine, "Tortinsù", apportandone delle piccole varianti.

Se provate i cookies, taggate la foto su Instagram inserendo l'hashtag #lasignorinafelicitablog! Mi fa molto piacere vedere le ricette che rifate! (Vi inserirò nelle Stories di Instagram e nell’album "Ricette rifatte da voi" sulla pagina Facebook.)



Altre ricette di biscotti
Biscotti di riso (friabili e senza glutine)



Ingredienti (per circa 18 biscotti)
150 g di farina integrale
25 g fraina 00
25 g farina mandorle (oppure 200 g di farina 00 totale o la vostra preferita oppure fate un mix)
70 g zucchero canna (io 60 perché mi piacciono poco dolci)
25 g di olio di semi di arachide (secondo me è il migliore tra quelli di semi)
20 g olio oliva evo (oppure 45 g di totali di olio di semi)
un cucchiaino di burro di noccioline(facoltativo! Io lo avevo casualmente in frigorifero e l'ho messo per dare una nota di sapore i più)
4 g lievito
70 g acqua o di latte vegetale (di soia, di mandorla, o vaccino per una versione non vegan)
1/3 di bustina di vanillina o una puntina dei semi di una bacca di vaniglia facoltativo
65 g di gocce di cioccolato fondente

Procedimento
In una ciotola mischiate con una forchetta le farine, lo zucchero il lievito e la vaniglia. Aggiungete gli oli e il burro di arachidi e mescolate, poi aggiungete l'acqua, le gocce di cioccolato e finite di impastare con le mani.
Non occorre che l'impasto riposi (non essendoci il burro che si scalda e si scioglie durante la lavorazione con le mani).
Prelevate dall'impasto delle palline.
Per far sì che cuociano uniformemente pesatele: dovranno essere tra i 20 e i 25 g l'una. Questo passaggio è facoltativo.
Disponete le palline non troppo vicine sulla leccarda ricoperta di carta da forno
e schiacciate leggermente ogni pallina sulla superficie.
Infornate a 180°C per 18 minuti sulla parte bassa del forno. Devono essere dorati ma non troppo secchi: essendo a base di acqua tenderanno ad asciugare di più all'esterno rispetto all'interno. Tenete d'occhio la base: se tende a diventare marroncina toglieteli dal forno.
Gustateli quando saranno completamente freddi.





Alla prossima ricetta!

2 commenti:

  1. Ciao, ho appena provato questa ricetta, solo che i miei hanno impiegato più di 15 minuti (eppure li ho pesati)...sotto erano marroncini ma sopra erano ancora bianchicci...come hai impostato il forno?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, come ho scritto nella ricetta, io ho impostato il forno a 180°C (statico) perché a temperature più elevate o a forno ventilato quello che tu chiami base marroncina sarebbe venuta eccessivamente scura e con il sapore di cottura eccessiva.
      Consiglio di metterli sulla parte bassa in modo che anche la superficie riceva meglio il calore Lo aggiungo subito alla ricetta. Grazie della tua segnalazione.
      C'è da dire che non tutti i forni hanno la stessa potenza: il mio per esempio non è analogico quindi quei 180°C non saranno mai precisi. Penso che la prova ad occhio sia la migliore. Il fatto che cuociano di più all'esterno che all'interno è dovuto anche al fatto che sono a base di acqua.

      Elimina