Cerca nel blog

23 gennaio 2017

Crostata con frolla alle mandorle e marmellata


Buongiorno a tutti! Oggi vi parlo della community di mamme più famosa di instagram, quella delle instamamme: è un profilo nato nel 2013 dove vengono condivise delle meravigliose foto che ruotano attorno alla maternità in tutte le sue sfumature, ovvero scatti di bambini e momenti dolcissimi in famiglia, e dove le mamme possono scambiarsi consigli su tutto ciò che riguarda i figli. 

dal profilo delle instamamme
Questo è il loro quarto compleanno e con molto piacere ho ricevuto l'invito a festeggiare con loro, insieme ad altre foodbloggers, attraverso una ricetta!
Ho quindi pensato a una torta genuina e senza troppi fronzoli, la crostata, di quelle che si potrebbero mangiare tutti i giorni a colazione, se preparata in casa e con amore, con ingredienti scelti e non industriali. Una di quelle torte che, con discrezione e semplicità, come le coccole uniche della mamma, rendono più dolci le nostre giornate.
La crostata in questione è composta da una frolla arricchita da farina di mandorle, che la rende meno glutinosa e più nutriente, e farcita con marmellata: io ho scelto la confettura di albicocche perché la adoro in abbinamento alla pasta frolla, ma con le mandorle ci stanno molto bene anche quelle di ciliegie, di fichi o di arance. 


Con le dosi di questa ricetta potete fare una crostata da 24 cm di diametro o, come ho fatto io, una da 18 cm con la griglia di strisce, più 5 crostatine con stampino.



Ingredienti
250 g di farina 
50 g di farina di mandorle
100 g di zucchero
100 g di burro 
1 uovo + 1 tuorlo
1 cucchiaino di lievito per dolci
la scorza di mezzo limone bio
confettura di albicocche q.b. (circa 450 g)

Procedimento
In una ciotola larga disponete le farine sui bordi e nel centro le uova, lo zucchero, il burro ammorbidito a temperatura ambiente e tagliato a pezzetti e la scorza del limone. Setacciate il lievito giro giro sopra le farine con un colino. Lavorate l'impasto con la punta delle dita, iniziando a mescolare le uova con lo zucchero e il burro, e incorporando a poco a poco le farine, fino a quando si forma un impasto compatto. (Se necessario, qualora l'impasto risultasse troppo secco, aggiungete un cucchiaio di acqua).
Avvolgete la palla di pasta nella pellicola trasparente e lasciate risposare in frigorifero per una mezz'ora.
Nel frattempo accendete il forno a 180°.
Trascorsi i 30 minuti, stendete la pasta frolla con il mattarello fino a che non raggiunge uno spessore di circa 7/8 mm e adagiatela sullo stampo a cerniera (o quello per crostate) di cui avrete facoltativamente ricoperto il fondo con carta da forno e imburrato i bordi. Bucherellate la base con una forchetta e tagliate l'eccesso di pasta dai bordi.
Riempite di confettura e poi ricoprite la torta con una griglia di strisce di pasta frolla.
Adesso rimpastate velocissimamente la pasta frolla avanzata e ristendete fino ad avere uno spessore di 5 mm. Rivestite 5 stampi per crostatine e con la pasta avanzate ritagliate delle formine (o fate delle striscioline di pasta). Riempite ciascuna crostatina con la confettura senza arrivare fino ai bordi perché in cottura bollirà e deborderà, e adagiate sopra la forina creata.

A differenza di come faccio di solito, stavolta non ho fatto la precottura di 15 minuti a vuoto (con la pasta frolla rivestita di carta da forno e legumi secchi) ma ho cotto tutto insieme. Quindi infornate per 35 minuti la crostata finché la pasta non risulta dorata (se tende a scurirsi troppo, coprite con della carta stagnola). Per le crostatine invece basteranno 20 minuti di cottura.
Sformate le crostate solo quando saranno completamente fredde e servite con amore insieme a una bella tazza di tè o latte caldi.




Se provate questa o un'altra mia ricetta taggatemi su Instagram inserendo l'hashtag #lasignorinafelicitablog, oppure pubblicate la foto sulla pagina fb  o inviatemela via mail a fradafne@gmail.com. Vi inserirò nell’album "Ricette rifatte da voi" sulla pagina Facebook.
Alla prossima ricetta! :-*

Nessun commento:

Posta un commento