Cerca nel blog

14 ottobre 2016

Torta de pan e pom


Ognuno ha le propria città del cuore... Io ne ho più di una, ognuna per un motivo in particolare, e tra queste c'è sicuramente Belluno e un po' tutto il Veneto in generale, di cui sicuramente la cucina è un aspetto da apprezzare.

La ricetta che vi propongo oggi è proprio originaria di quella zona; altrove in Veneto è conosciuta come "Macafame", cioè 'ammacca la fame', ed è infatti una torta originaria della tradizione povera, che prevede l'utilizzo di pane raffermo e mele.
Si presta a molte varianti: si può arricchire con uvetta, noci, scorza di limone, e si può usare il latte al posto della panna. Io vi propongo la ricetta base che ho trovato nel libro "Belluno, 50 ricette tipiche", Terra Ferma edizioni.


Come al solito ho apportato alcune varianti: la ricetta originale prevede due uova + tre tuorli e 250 g di zucchero. Come vedrete io ne ho utilizzati molti meno, solo tre uova e 170 g di zucchero, ma ho usato il muscovado che ha un sapore molto più intenso rispetto allo zucchero bianco, quindi insomma, regolatevi voi in base al vostro gusto. Chi mi segue da tempo ormai sa che non amo i dolci troppo zuccherini.

La ricetta è fatta di ingredienti poveri ma è veramente sorprendente per la sua bontà! Soprattutto se la si gusta calda, consiglio infatti di gustarla appena sfornata (io il giorno dopo l'ho scaldata un pochino in forno prima di mangiarla).
E' perfetta per la colazione o la merenda, accompagnata da una calda tazza di tea;
nonostante sia un dolce rustico, fa il suo figurone anche come fine pasto, se servita in modo un po' più gourmet: con una pallina di gelato, un po' di crema, del caramello e/o della frutta secca.
Ma potrebbe anche costituire una cena, in quanto contiene molti ingredienti nutrienti: immaginatevi di tornare a casa in una fredda sera invernale e trovarsi una bella fettona di torta, densa e tiepida, da gustare con qualcosa di caldo...
E' a tutti gli effetti un dolce appartenente alla categoria dei comfort food!


Insomma, vi ho convinti a provarla? Se amate i dolci con le mele vi consiglio veramente di provare anche questo: è estremamente facile da preparare, è economico e salva gli sprechi, ed è buonissimo!


Ingredienti (per una teglia da 24 cm di diametro)
175 g di pane raffermo
300 g di mele (da sbucciare)
3 uova
130 g di zucchero di canna
40 g di zucchero di canna integrale (muscovado)
un pizzico di cannella
2 cucchiai di acqua (o grappa)
150 ml di panna (fresca o a lunga conservazione)
zucchero a velo, per decorare
crema, gelato o caramello per decorare, facoltativo

Procedimento
Tagliate il pane a pezzettoni.
Sbucciate le mele e affettatele, quindi spolverizzatele con la cannella e bagnatele con l'acqua.
In una ciotola sbattete le uova con lo zucchero, aggiungete il pane e le mele e mescolate delicatamente. Aggiungete la panna e mescolate bene il tutto.
Versate l'impasto ottenuto in una teglia ricoperta di carta da forno (io la bagno leggermente per poterla piegare meglio all'interno dello stampo rotondo).
Infornate a 200°C per mezz'ora circa.
Servite la torta calda, spolverizzandola con lo zucchero a velo (e, se volete, decorandola con gelato, panna o caramello)
Si conserva per due giorni al massimo.



Se provate questa o un'altra mia ricetta taggatemi su Instagram inserendo l'hashtag #lasignorinafelicitablog, oppure pubblicate la foto sulla pagina fb  o inviatemela via mail a fradafne@gmail.com.
Vi inserirò nell’album "Ricette rifatte da voi" sulla pagina Facebook.
Alla prossima ricetta! :-*

Nessun commento:

Posta un commento