13 febbraio 2016

Torta doppia al cioccolato


Amanti del cioccolato, oggi vi propongo questa torta super cioccolatosa, davvero buonissima e golosissima! E' una delle due torte che ho fatto per il mio compleanno e confesso che ne sono rimasta davvero soddisfatta! Anche questa può essere inserita nella lista delle ricette di gran successo! :-) E' composta da due dischi di impasto al cioccolato e farcita con una crema che io definisco libidinosa, a base di crema di nocciole (io ho usato la Nutella) e Philadelphia: io amo tantissimo questo accostamento, trovo che il Philadelphia, dal gusto appena salato, stia molto meglio con la Nutella rispetto per esempio alalla panna o al mascarpone poiché renderebbero la crema troppo dolce. Oltre che per farcire le torte, questa crema è perfetta per ricoprire i cupcake, come avevo fatto per questi. Ho scelto di arricchire questa crema con le fragole, per dare quel tocco di acidità necessario per creare il giusto contrasto di sapori. Le ho usate anche per decorare la superficie della torta, insieme a delle codette di cioccolato, ma per la decorazione potete sbizzarrirvi come più vi piace: un'idea molto carina e colorata è quella di versare del cioccolato fondente fuso a bagnomaria sopra la torta, e aggiungere degli smarties o altri zuccherini colorati.

Ingredienti
Per la torta
200 g di cioccolato fondente
150 g di burro
300 g di zucchero di canna
4 uova, tuorli e albumi divisi
370 g di farina 00
3 cucchiaini colmi di lievito per dolci
1 pizzico di sale
500 ml di latte parzialmente scremato
Mezza fialetta di aroma di vaniglia
Per la bagna
Mezza fialetta di aroma di vaniglia
200 ml di acqua
100 g di zucchero
Per la farcia
225 g circa di crema alla nocciole
375 g circa di philadelphia classico
250 g di fragole
Codette di cioccolato o altre decorazioni per decorare la superficie

Procedimento (per due stampi da 24 o 26 cm di diametro)
Riscaldate il forno a 190°. Ricoprite le basi delle teglie con carta da forno e ungetene con il burro i bordi.
Fondete il cioccolato a bagnomaria e lasciate intiepidire.
A parte, in una ciotola, sbattete con le fruste elettriche il burro (precedentemente lasciato a temperatura ambiente) con lo zucchero fino a ottenere un composto chiaro e spumoso, Aggiungete i tuorli poco per volta e mescolate bene. Incorporate quindi la cioccolata e mescolate di nuovo con cura.
In un'altra ciotola setacciate la farina, il lievito e il sale.
A parte unite al latte l'aroma di vaniglia.
Adesso aggiungete al composto precedente a base di cioccolato, alternandole, piccole quantità di farina e di latte, mescolando bene dopo ogni aggiunta.
In un'altra ciotola montate gli albumi a neve; incorporateli poi delicatamente all'impasto base, mescolando fino a che tutto sarà perfettamente amalgamato.
Suddividete l'impasto nelle due tortiere e livellatelo con una spatola. Cuocete le torte al centro del forno per 30 minuti, poi abbassate la temperatura a 180° per non bruciarle e continuate la cottura per altri 25 minuti circa*. Sfornate le torte e lasciatele intiepidire per una ventina di minuti, dopo di che potrete toglierle dagli stampi.
Per la bagna: portate a bollore l'acqua insieme allo zucchero. Appena si sarà sciolto completamente spegnete la fiamma e aggiungete l'aroma di vaniglia. Lasciate raffreddare.
Per la farcia: mescolate bene in una ciotola la crema di nocciole con il philadelphia. Adagiate la crema sopra il primo disco di torta che avrete poggiato a testa in giù (per far sì che la calotta poggi sul fondo e la parte pari stia sopra) e che avrete spennellato con metà della bagna. Distribuite sopra la crema alcuni pezzetti di fragole. Poggiate il secondo disco di torta (anch'esso a testa in giù rispetto a come lo avete cotto) e spennellatelo con il resto della bagna.
Decorate con fragole tagliate a spicchi o intere e le codette di cioccolato cosparse su tutta la superficie.

[Senza la crema di farcitura, le torte si conservano avvolte nella pellicola a temperatura ambiente fino a tre giorni oppure possono essere congelate.]

*la ricetta originale, tratta dal libro della Primrose bakery, prevedeva 30 minuti di cottura, ma dopo mezzora le torte erano ancora molli, ho perciç allungato la cottura di 15 minuti, controllando con lo stuzzicadenti, e poi di altri 10 minuti. A quel punto lo stuzzicadenti è uscito asciutto.Tenete quindi d'occhio le torte dopo la prima mezz'ora! 


Nessun commento:

Posta un commento